lirik.web.id
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu lex ledef – pareo

Loading...

un indovino ha detto: “dai segui la strada
fai il giro del mondo e tornatene a casa
ama chi non dice mai luoghi comuni
e ama solo chi è fuori dal comune!”

ombre lunghe come gli obelischi
esce tutta la mia vita dal mio giradischi
una foto di noi sotto i fischi
e una foto dal futuro di noi ricchi
vado di fretta in questa folle calma
frecce di sole mi colpiscono la spalla
voglio una stella dopo una vita in stalla
pensare troppo è una condanna
solo un po’ di speranza dentro le cuffiette
ed una penna nera per scrivere lettere
io da solo lungotevere, sguardo alto come tegole
noi fili d’erba tra le mattonelle
invisibili come le stelle
tutto ha una fine, anche le grandi guerre
figuriamoci la cose belle

sei venuta dal mare con addosso quel pareo
io vestito elegante fermo sotto al colosseo
ed ora che mi guardi sotto queste luci al neon
io noto quel tuo neo e quel sorriso bianco
che mi fa pensare che
in fondo sono contento, la vita è un controsenso
mezzo bicchiere d’assenzio, la prendo controsenso
il mondo gira lo stesso, noi meritiamo lo stesso
sei venuta dal mare con addosso quel pareo
un indovino ha detto: “dai segui la strada
fai il giro del mondo e tornatene a casa
ama chi non dice mai luoghi comuni
e ama solo chi è fuori dal comune!”

cinema all’aperto, la vita è un film
vivere trent’anni metterei la firma
fare l’amore in una palafitta
senza pensare più all’affitto
andiamo avanti coperti da teli bianchi
come gli amanti di magritte
orologi molli, il tempo salta dalì

solo un po’ di speranza dentro le cuffiette
ed una penna nera per scrivere lettere
io da solo lungotevere, sguardo alto come tegole
noi fili d’erba tra le mattonelle
invisibili come le stelle
tutto ha una fine, anche le grandi guerre
figuriamoci la cose belle

sei venuta dal mare con addosso quel pareo
io vestito elegante fermo sotto al colosseo
ed ora che mi guardi sotto queste luci al neon
io noto quel tuo neo e quel sorriso bianco
che mi fa pensare che
in fondo sono contento, la vita è un controsenso
mezzo bicchiere d’assenzio, la prendo controsenso
il mondo gira lo stesso, noi meritiamo lo stesso
sei venuta dal mare con addosso quel pareo