lirik.web.id
a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 #

lirik lagu filippo ruggieri – ridicolo

Loading...

hai deciso di andar via, ma non riesco ad accettarlo
dicono ci vorrà tempo
sono p-ssati pochi giorni e sembra sia p-ssato un anno
sento il peso di un attimo, un attimo che è eterno
come potrò dimenticarti se sei quì
in tutto ciò che faccio, in tutto ciò che sono
in tutto ciò che amo, che mi fa sentire uomo
in tutto ciò che voglio ora, e che non ottengo (te)
avresti dovuto parlarmene e invece, hai deciso tutta sola
come mi sento ora
evidentemente proiettarmi sul futuro
mi ha fatto perdere di vista il nostro presente
soffoco quest’ansia maledetta che ritorna a galla
odio chiunque mi inviti a mantener la calma
ora che il tuo silenzio è un’arma
ma pubblichi foto di merda con la tua faccia
adesso è caccia ,aperta, per tutti gli infami
che aspettavano facessi la b-st-rda
e l’hai fatto, mi hai lasciato solo
infrangendo ogni promessa
devo odiarti, anche se sei la stessa
anche se non ho nulla in tasca
mi appoggio a un sentimento per sopravvivere quì dentro
in un’appartamente dove ciò che manca è l’aria
dimmi che vest-ti porti
aria, mentre bruci i nostri giorni
aria, aria , aria, aria
ti respiro ancora, come gli articolo
leggi questi versi e penserai che non son ridicolo
sai quello che penso e penserai che son ridicolo
sai quello che voglio e penserai che son ridicolo
io non mi sono mai sent-to così piccolo
ho bisogno di te, di ogni tua certezza
anche quando lo sono, non mi sento all’altezza
di tanto in tanto, combatto col mio super ego
e sono così fragile che non c’è più nulla a cui credo
impara a distinguere, quello che vedi tu
da quello che in realtà sta accadendo
la testa crea mostri, porta in posti che non vorresti
cosa stai attraversando?
molto spesso una crisi è tutt’altro che folle
è un eccesso di lucidità
come quando dopo mesi di menzogne
capisci che quello che è stato poi non tornerà